martedì 20 settembre 2022

Come Ammazzare o Scacciare Le Mosche Fastidiose | 3 Soluzioni Fai Da Te


Le mosche, oltre che essere fastidiosissime possono anche diventare portatrici di malattie. Infatti, il primo luogo dove non vorremmo mai vederle è la cucina, ma in generale anche in altre stanze dell'abitazione.

Il miglior modo per prevenire un'infestazione delle mosche, è quello di pulire e sanificare spesso gli ambienti domestici per non attirarle. L'accurata igiene casalinga è importante non solo per tenere distanti le mosche domestiche, ma anche per evitare di essere infestati da moscerini della frutta e tafani.

In questo articolo, consigliamo vivamente di utilizzare 3 soluzioni fai da te molto efficaci per ammazzare o scacciare le mosche. Tuttavia, come accennato in precedenza, la sanificazione degli ambienti domestici rimane il principale intervento di prevenzione, il quale abbinato ai rimedi di seguito elencati contribuisce efficacemente alla disinfestazione dalle mosche.

 

Ci auguriamo che i suggerimenti condivisi in questa breve guida siano utili per allontanare definitivamente le mosche dalla tua abitazione.

 

Preparare Una Trappola Fai Da Te Per Eliminare Le Mosche 

 

Poiché le mosche sono attratte dagli odori forti acri o dolciastri, posizionare le trappole lontano dal luogo da preservare, si è rivelata la soluzione più efficace per distrarle, allontanarle ed eliminarle.

Soluzione 1

Per ammazzare le mosche, utilizza un barattolo di vetro di media grandezza (quelli per marmellata sono perfetti).



    • Versare e cospargere sul fondo di un pentolino 3 cucchiai di zucchero.
    • Unire un pò d'acqua fino coprire lo strato di zucchero.
    • Scaldare e mescolare l'acqua fino a sciogliere lo zucchero. 
    • Raffreddare e versare la miscela dentro il barattolo. 
    • Preparare un cono grande con la carta da forno - Il cono deve rimanere aperto sulla punta e va fermato con con un pò di nastro adesivo.
    • Inserire il cono rovesciato dentro il barattolo. 
    • Posizionare il barattolo con il cono distante dal luogo che vuoi liberare dalle mosche. (vedere figura).
rimedio-soluzione-trappola


Le mosche rimarranno inebriate e attratte dall'odore e una volta intrappolate moriranno. Le mosche morte diventeranno l'attrattore principale per le altre mosche vive. Ovviamente, queste trappole sono sgradevoli a vedersi ma rimangono le più efficaci!

Preparare Un Repellente Fai Da Te Per Respingere Le Mosche


Le mosche possono essere facilmente respinte con l'aceto di mele.

 


Soluzione 2
    • Versare aceto di mele in un barattolo.
    • Aggiungere una o due gocce di detersivo per piatti.
    • Coprire il barattolo con pellicola per alimenti
    • Creare dei piccoli buchi in più punti.
    • Posiziona il barattolo nelle stanze in cui vedi spesso le mosche.

Acquista Le Piante Che Allontanano Le Mosche

Le mosche non gradiscono l'odore di alcune specie di piante, quindi, se stai combattendo con le mosche perché non provare a respingerle con un bouquet di lavanda?

 


 

Soluzione 3

 

Alcune di queste piante, non solo hanno un odore delizioso per l'olfatto umano e scoraggiano le fastidiose mosche, ma possono essere usate anche in cucina.
Ecco quali sono le piante antimosca che puoi collocare in casa:

piante-scacciamosche-mangiamosche
Dionea o venere acchiappamosche

Consigli Finali Per Prevenire L'infestazione Delle Mosche

 

Pulisci frequentemente i bidoni della spazzatura.

I cattivi odori e lo sporco dovuto ai residui di cibo sono la causa principale dell'infestazine delle mosche. La cosa più importante che puoi fare è mantenere il più possibile pulite le pattumiere. Igienizza i bidoni con un buon pulitore germicida come ad esempio Germ Trol della STANHOME.


Ti può interessare: come fare un insetticida naturale per eliminare le formiche

sanificatore-igienizzante-speciale


Rimuovi gli escrementi degli animali domestici nel tuo cortile e igienizza accuratamente.
 

Le mosche sono attratte dagli escrementi! Se hai animali domestici, pulire in modo accurato il cortile è necessario se non vuoi più vedere le mosche nei paragi.

 

 

Usa le lampade blu per allontanare le mosche.

Le mosche possono odiare il giallo ma amano il blu. Un recente studio dell'Università della Florida ha dimostrato che le mosche hanno maggiori probabilità di essere attratte da qualcosa di color blu. Quindi, se hai intenzione di acquistare una di quelle trappole luminose con luci blu, assicurati di appenderle il più lontano possibile dalla zona infestata. Queste lampade blu attireranno le mosche verso di esse allontanandole dalla zona che vuoi liberare

 

lampade--per-attrarre-mosche

Ti può interessare: lampada repellente a ultrasuoni antizanzare e mosche

venerdì 12 agosto 2022

Conviene Convertire Una Bici Normale In Elettrica Fai Da Te? | Cosa Considerare



Se sei qui probabilmente stavi cercando delle informazioni in merito a come convertire una bici normale in elettrica, se conviene affidarsi al fai da te, e vuoi saperne di più per non commettere errori di valutazione.

Vuoi sapere se sia più conveniente; montare un kit di conversione fai da te, oppure acquistare una e-bike di serie?

Vuoi passare a una bici elettrica ma il tuo budget non ti permette di fare questo genere di investimento, e vorresti sapere se convertire in elettrica la tua attuale bici è più conveniente in termini di spesa?

Oppure ami a tal punto la tua due ruote a pedali da non volerla accantonare per acquistare una ebike di fabbrica, e vuoi prima sapere se convertirla a una versione elettrica è facile e alla portata di tutti?

A prescindere dalle motivazioni che ti spingono a informarti, certo è, che hai veramente intenzione di velocizzare la tua bici! Bene, dopo aver letto questa pagina avrai sicuramente le idee più chiare sul da farsi.

Sei nel posto giusto!

In realtà, al giorno d'oggi c'è più di un modo per convertire la tua attuale bicicletta in una elettrica, e se hai deciso di sporcarti le mani con il fai da te, con i consigli giusti riuscirai sicuramente a realizzare un mezzo che funzionerà allo stesso modo e avrà la stessa affidabilità di una delle migliori e-bike sul mercatoIn questo articolo entreremo nel dettaglio, consigliandoti sulle scelte migliori da fare, i costi da sostenere e le cose che devi considerare prima di modernizzare con il fai da te la tua cara vecchia bicicletta.

Cosa Considerare Prima Di Convertire Una Bici Normale In Elettrica Fai Da Te


Fortunatamente, se desideri iniziare la tua nuova esperienza con una bicicletta elettrificata, ma la disponibilità economica non ti consente di sperimentare un nuovo modello di fabbrica, sappi che c'è la possibilità di modificare la tua vecchia bici e renderla moderna con una spesa abbastanza contenuta.

Ma attenzione, prima dovrai considerare:

  • il budget a disposizione
  • il motivo e le distanze che devi percorrere.
  • il tempo a disposizione che puoi dedicare alla conversione fai da te.
  • il tuo livello di competenza nell'assemblaggio e nel cablaggio di componenti elettrici.





Potresti convertire una bici ordinando un kit di componenti o creare un pacco batteria fai da te. Ma quest'ultima operazione consigliamo di affidarla a un esperto.
Inoltre, dovresti montare una batteria e un motore che siano compatibili con il telaio e le ruote della bici, ma anche al tuo stile di guida.

Leggi anche: costruire da soli una turbina eolica conviene o meglio acquistarla?

Considera la struttura attuale della tua bici


La conversione fai da te potrà essere facile e alla tua portata, oppure no. Tuttavia, prima di iniziare a progettare pensa alla struttura della tua attuale bici. Devi sapere che le normali bici, non possono essere convertite tutte allo stesso modo. Ad esempio; quelle con le sospensioni posteriori richiedono modifiche e kit diversi rispetto ad altre bici. Pur aumentando la potenza del motorino elettrico, se vengono montati componenti errati, il rischio è quello di appesantire e far diventare ingombrante il veicolo.

Quindi, per non buttare via tempo e budget, devi essere sicuro che la conversione che hai in mente possa essere abbinata alla struttura della bici attuale.

I Kit di componenti per bici elettriche


I kit di componenti per bici elettriche sono la soluzione migliore se hai fretta di elettrificare la tua bici e se non hai competenze di costruzione e cablaggio di componenti elettrici. Questi kit non vengono forniti con cacciaviti o chiavi inglesi, ma sono dotati di tutto il necessario per trasformare rapidamente una bici normale in una ebike.

Nel kit troverai inclusi:

  • una batteria
  • un motorino elettrico
  • dei sensori
  • un controller
  • le istruzioni di installazione
  • le istruzioni per il cablaggio elettrico
Tuttavia, esistono vari generi di kit e configurazioni. La scelta più popolare è quella del kit ruote, cioè quando si sostituisce o la ruota anteriore o quella posteriore con una ruota dotata di un mozzo elettrico. La sostituzione della ruota anteriore può rendere meno agevole la sterzata, mentre se si sceglie di sostituire la ruota posteriore bisogna prima verificare se sia compatibile con i deragliatori della bici.






Se invece per vari motivi non vuoi optare per la sostituzione di una delle ruote, potresti scegliere un kit mid-drive. Nel kit mid-drive troverai un motore elettrico che dovrai montare direttamente sul telaio, ma come già accennato nelle righe precedenti, prima di ordinare un kit verifica se idoneo al design della bici, alle distanze che vuoi percorrere e se è facile da installare.
Per non perdere tempo e budget, devi essere sicuro che le modifiche che vuoi apportare siano compatibili con la tua attuale bici.

Realizzare un pacco batteria fai da te |
vantaggi e svantaggi


Se hai competenza tecnica dei componenti elettrici e ritieni che i kit di conversione non siano adeguati per il tuo progetto, potresti realizzare da solo un pacco batteria agli ioni di litio. Tuttavia, come detto in precedenza ribadiamo che cablare componenti elettrici su una bici è sconsigliato a un principiante, almeno che, l'operazione venga eseguita sotto la supervisione di un professionista. Comunque, creare da soli un pacco batteria è sicuramente molto vantaggioso, in quanto hai la libertà di scegliere la potenza che deve avere la tua bici elettrica, ma può essere anche estremamente svantaggioso e pericoloso se non si conoscono o non si considerano i diversi fattori di rischio.

Benché la produzione di batterie agli ioni di litio, ad oggi sia uniformata per alimentare la maggior parte dei dispositivi elettronici, non vuol dire che siano prive di limitazioni e aspetti spiacevoli. Infatti, molto dipende da come è stato eseguito il controllo qualità in fase di produzione. Se i controlli non sono stati eseguiti con la dovuta diligenza, si rischia di venire in possesso di una batteria volatile. Ciò implica che tali batterie a litio possono facilmente surriscaldarsi oltre il limite con il rischio di incendiarsi.

Al di là del rischio appena citato, bisogna essere realisti e considerare anche l'aspetto estetico di una bici. In realtà i pacchi batteria fatti in casa nella maggior parte dei casi rendono le bici sgraziate, sproporzionate e ingombranti. Inoltre, un pacco batterie fai da te può creare problemi nel momento in cui si dovrà intervenire con una riparazione, in quanto un groviglio di fili elettrici messi alla rinfusa può rendere molto difficoltosa e lunga tutta l'operazione. 

Avvertenza:

Se si tengono in considerazione i vari fattori appena elencati, e non si posseggono le competenze necessarie per mettere mano su dei componenti elettrici, allora meglio non rischiare e optare per un kit di conversione o l'acquisto di una nuova ebike di serie.






I costi per un kit di conversione a bici elettrica

I costi per convertire una bici normale in una elettrica sono abbastanza contenuti. Tuttavia, la spesa dipenderà dal tipo di batteria e dal motore che vuoi installare.
In genere il prezzo di un kit di conversione più economico si aggira attorno ai 100  mentre il prezzo più alto può raggiungere circa 800 €.

I kit di conversione sono legali? 

Come evitare le sanzioni?


L’art. 50 del Nuovo Codice della Strada, dl 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni, è dettata dalla Direttiva 2002/24/CE.

I kit di conversione sono legali e le bici convertite in elettriche non devono essere omologate, almeno che non si vada a montare sulla bici un motore elettrico che superi la potenza nominale di 0,25 Kw corrispondenti a 250 Watt, e che la velocità massima del veicolo non superi i 25 km/h. Quindi, per non incorrere in sanzioni bisogna rientrare in questi canoni.

Conviene O No Convertire Da Soli Una Bici Normale In Elettrica?

Conclusioni.

Spero che ora tu abbia le idee più chiare sulla scelta da fare. Montare un kit di conversione offre indubbiamente dei vantaggi, ma come già detto nei paragrafi precedenti; prima di trasformare da soli una vecchia bici in una e-bike tieni conto dei vari aspetti. Il risparmio di denaro è uno dei principali vantaggi se si sceglie un kit di conversione rispetto all'acquisto di una nuova ebike, e per questo è più conveniente. Ma cosa ben più importante, è essere sicuri di avere la giusta conoscenza e dimestichezza dei componenti elettrici che si vanno a installare. Inoltre, è fondamentale saper abbinare la struttura, il design della bici e il proprio stile di guida con il kit di conversione più conforme.
D'altro canto, se acquistare direttamente una nuova e-bike di serie conviene per ovvi motivi, il budget da investire deve essere superiore rispetto all'acquisto di un kit.  
In conclusione, possiamo affermare con certezza, che la scelta rimane individuale.
In caso di ulteriori dubbi, potresti chiedere a un esperto meccanico delle bici.




Esonero Di Responsabilità – Disclaimer.
Stiamo solo condividendo delle utili informazioni nel tentativo di utilizzare prodotti sicuri ed economici. Non siamo degli esperti. Questa guida è stata realizzata per scopi di intrattenimento. Non garantiamo la completezza, la sicurezza e l'affidabilità. Qualsiasi azione intrapresa sulle informazioni contenute in questo articolo è rigorosamente a tuo rischio e non saremo responsabili per eventuali danni o perdite. È responsabilità del lettore usare giudizio, attenzione e precauzioni.

sabato 30 luglio 2022

Come Costruire Un Raffrescatore Senza Fili Per Camper E Tenda Da Campeggio


Una delle cause principali per cui la maggior parte dei vacanzieri estivi rinunciano a un viaggio in camper o in tenda, è proprio il caldo estremo che può raggiungere livelli davvero al limite del sopportabile.

Prima di proporvi una soluzione fai da te efficace in grado di alleviare la caluria estiva in tenda o in un camper, vogliamo darvi alcuni suggerimenti utili, soprattutto a coloro i quali sono in procinto di avventurarsi in un viaggio a sosta libera.

condizionatore-portatile-fai-da-te-con-poca-spesa


Consigli e Precauzioni Per Una Vacanza In Camper O Tenda Da Campeggio.

 


1. Lo sapevate? Qual'è l'invenzione Più Efficace Per Contrastare Il Caldo Estivo In Camper E Tenda Da Campeggio?
Se avete la fortuna o la possibilità di collegare una spina alla colonnina della corrente nell'area di sosta, potreste utilizzare un ventilatore, raffrescatore evaporativo e umidificatore in un unico dispositivo da 220v, altrimenti dovreste reperire un generatore.
Da una statistica è emerso che la maggior parte degli amanti della sosta libera, per vincere il caldo predilige l'efficacissimo condizionatore evaporativo.

Il condizionatore evaporativo, è portatile, non è rumoroso, è potente e assorbe meno elettricità di quanto ne produca un kit fotovoltaico da campeggio. Inoltre, è l'invenzione più efficace per contrastare il caldo in camper o tenda e l'unico che permette di lasciare porte e finestre spalancate.

Link per l'acquisto condizionatore evaporativo

 

Link per l'acquisto generatore di corrente

 

 


2. Se possedete un kit fotovoltaico plug and play da viaggio, un buon compromesso potrebbe essere un ventilatore a 12v, che in modalità aspirazione può fungere anche da cappa.
 
Link per l’acquisto di kit fotovoltaici

 

Link per l'acquisto ventilatore aspiratore 12v

 

 



3. Se reperite un inverter, potreste utilizzare un comune ventilatore da tavolo. Certo è che quest'ultima non è un'idea risolutiva soprattutto nelle ore di punta. 

Link per l'acquisto ventilatore da tavolo

 

Link per l'acquisto inverter 




4. Cercate di sostare in luogo ombreggiato, ma se considerate che l'uso di un kit fotovoltaico in un luogo poco soleggiato genererà molta meno energia, dovrete valutare secondo la vostra esperienza personale dove è più conveniente sostare. Cercare la via di mezzo tra ombra e luce solare potrebbe essere una delle possibili soluzioni.


Facciamo anche una precisazione.
Tra un climatizzatore e un condizionatore vi sono delle differenze.

 



 

  • Un climatizzatore permette la regolazione della temperatura e dell'umidità, può emettere aria calda ma anche aria fredda.
  • Un condizionatore invece può emettere solo aria fredda e non permette la regolazione di temperatura e umidità.

In determinate condizioni, come quelle che riguardano appunto la sosta libera in tenda o camper, possedere un semplice condizionatore portatile è di vitale importanza.



 


Tuttavia, se sei qui è perchè sei un amante del fai da te e stavi cercando un sistema smart, poco costoso, poco ingombrante ma soprattutto un'idea efficace in grado di alleviare il caldo e l'afa estiva per un viaggio in camper o in tenda?
Preparati a sporcarti le mani, in quanto hai appena trovato la guida che fa per te.



Stai per scoprire come costruire con poca spesa un mini condizionatore portatile senza fili a batteria da portare con te in vacanza. Questo piccolo dispositivo di raffreddamento funziona con una pila da 9v e con una mini ventola per PC da 12v. Emette aria in 4 direzioni, ma potrebbe essere modificato per raffreddare in una sola direzione.
Segui passo dopo passo la guida illustrata, e costruisci con pochi componenti il tuo mini condizionatore senza fili a batteria da campeggio.

 


 


Come Realizzare Un Piccolo Condizionatore Senza Fili Portatile

Fai Da Te.


Componenti principali
Occorrente


 



Come Costruire Un Piccolo Condizionatore Portatile Senza Fili Per Tenda Da Campeggio O Camper





Ci auguriamo che questo dispositivo fai da te possa contribuire ad alleviare efficacemente il caldo estivo nelle tue giornate passate in tenda o in camper, o che possa questo progetto ispirarti un'idea simile per la stagione estiva!



Esonero Di Responsabilità – Disclaimer.

Stiamo solo condividendo un breve tutorial per poter realizzare da soli un condizionatore portatile fai da te nel tentativo di utilizzare prodotti sicuri ed economici.
Non siamo degli esperti.

Questa guida è stata realizzata per scopi di intrattenimento. Non garantiamo la completezza, la sicurezza e l'affidabilità. Qualsiasi azione intrapresa sulle informazioni contenute in questo articolo è rigorosamente a tuo rischio e non saremo responsabili per eventuali danni o perdite. È responsabilità del lettore usare giudizio, attenzione e precauzioni.

domenica 26 giugno 2022

Come Fare Una Piscina Interrata Per Bambini Doppio Uso | Pozzo Del Fuoco

La bella stagione è arrivata e vuoi far divertire i tuoi bambini (o animali domestici) quando sono in casa?

L'estate è la stagione più bella dell'anno soprattutto per i più piccoli, e quando il caldo e il solleone la fanno da padroni, i bimbi amano stare più che mai all'aria aperta per giocare e divertirsi. Le attrazioni estive più amate dai bambini restano senza dubbio le piscine e i giochi d'acqua.
Allora perchè non realizzare per loro una mini piscina rotonda interrata in giardino?



Ti stai forse chiedendo se scavare una buca può deturpare l'estetica del tuo giardino quando la piscina dovrà essere rimossa?

Niente di tutto questo!
 
L'idea consiste nel costruire una piccola piscina interrata in giardino per far giocare i bambini o gli animali domestici, ma che d'inverno può tramutarsi in un pozzo del fuoco. 

Il pozzo del fuoco, è un braciere all'aperto che può servire per ardere legna e sterpaglie.
Una struttura artificiale che si può realizzare con una spesa esigua e se fatta con criterio, può risultare molto utile per tutto l'anno e apprezzabile anche dal punto di vista estetico.

Infatti vogliamo proporvi un'idea fai da te strabiliante a doppio uso per il giardino; una mini piscina in PVC rotonda e interrata che può essere rimossa a fine estate e utilizzata come pozzo del fuoco nella stagione invernale.

Ti stai anche chiedendo se c'è il rischio di incendiare casa?

Bhè, se procedi nel modo corretto e con le giuste precauzioni non c'è nulla di cui preoccuparsi, quindi, abbiamo qui raccolto alcuni suggerimenti per guidarti e rassicurarti nel progetto.

Tutti I Passi Per Costruire Una Mini Piscina In PVC Interrata In Giardino / Pozzo Del Fuoco In Inverno.



1. Scegli La Posizione

Per prima cosa dovrai scegliere la giusta posizione per il tuo progetto di piscina / pozzo del fuoco. Consigliamo di individuare un tratto di suolo piano e posizionare la piscina / pozzo del fuoco a un'adeguata distanza di sicurezza dall'abitazione; circa 25 mt possono bastare! Tieni a mente che quando il pozzo del fuoco verrà utilizzato in inverno, dovrai preoccuparti che le ceneri e i lapilli non atterrino sulla tua abitazione o su qualsiasi altro oggetto infiammabile o combustibile nell'area interessata.




Avvertenza:

Prima di progettare una mini piscina/pozzo del fuoco dovrai essere sicuro di poterlo fare in sicurezza.
Controlla le ordinanze locali. In alcune città non è consentito ardere legna all'aperto a causa del rischio di incendi o problemi di inquinamento. Informati se è possibile ottenere un permesso dai vigili del fuoco.


Dopo aver scelto la posizione, prima di scavare dovrai chiamare la tua società di pubblici servizi per notificare il tuo progetto . Aspetta che i loro tecnici vengano a segnalare le aree occupate da linee telefoniche, cavi elettrici, tubature dell'acqua e del gas interrate e delle linee fognarie.
Informati se occorrono delle autorizzazioni per costruire una piscina interrata.

2. Scegli La Tua Mini Piscina Per Bambini In PVC

Le misure e la tipologia della mini piscina che sceglierai determinerà le dimensioni della buca e di tutto il progetto, questo è il punto di partenza. 
Avrai bisogno di una robusta piscina in PVC o una piscina smontabile con pareti in metallo; non di un gonfiabile. Le mini piscine per bambini in PVC sembrano essere generalmente disponibili in un diametro che va da 100 a 185 cm e una profondità da 25 a 38 cm quindi devi sceglierne una abbastanza grande.


Dal momento che dovrai scavare le misure esatte della piscina che hai acquistato, ma con il proposito di utilizzare la buca anche per un pozzo del fuoco, consigliamo di acquistare più di una piscina "come ricambio" per il futuro in quanto, il solo pozzo del fuoco durerà molto più a lungo di una piscina in PVC. Il prezzo di queste mini piscine solitamente va dai 20 agli 80 euro, quindi vale la pena approfittare subito per averne una di riserva e non doverne cercare un'altra negli anni a venire con il rischio di non trovarne una della stessa misura.

3. Scavare E Costruire La Tua Mini Piscina / Pozzo Del Fuoco

Una volta confermata la posizione e la possibilità di realizzare il progetto senza avere grattacapi, devi delimitare la circonferenza della buca. Per fare ciò puoi montare la piscina in PVC e capovolgerla sul terreno. Traccia il terreno in corrispondenza del bordo della piscina, con un tondino di ferro appuntito o una vanga badile per disegnare la sagoma del cerchio.

N.B:
Considerando che all'interno della buca va costruito un muro circolare di contenimento, per avere la misura esatta della buca, è importante modificare il diametro. 
Esempio: 
se i mattoni sono spessi 6 cm, In definitiva, il cerchio, dev'essere 12 cm più grande rispetto alla sagoma originale tracciata sul terreno.


Per tracciare la circonferenza più ampia sul terreno devi creare una specie di compasso rudimentale ma efficace; segui l'esempio.
Al centro del cerchio, affonda sul terreno un tondino di ferro. Lega un cordoncino alla base del tondino con un cappio lento.


La lunghezza del cordoncino dev'essere calcolata dal centro del cerchio, quindi il raggio
 + 6 cm.
Esempio: se il Ø del cerchio (piscina) è di 120 cm,  il raggio è = 60 cm, aggiungere 6 cm = 66 cm. Quindi taglia il cordoncino a 66 cm.

All'occorrenza, puoi usare la calcolatrice del cerchio online per calcolare: il raggio - l'area - la circonferenza e il diametro di un cerchio.

Lega con del nastro adesivo una bomboletta di smalto spray di colore bianco sul finale del cordoncino. L'erogatore dello spray deve corrispondere al capo del cordoncino e va rivolto verso terra.

Fai scivolare in basso fino al suolo il cappio. Dall'altro lato impugna lo spray, tieni teso il cordoncino e solleva a circa 5 cm da terra. Inizia a girare pian piano intorno alla sagoma tenendo premuto lo spray verso terra. Fondamentalmente dovrai tracciare in cerchio una striscia bianca che ti restituirà  una nuova circonferenza di 132 cm.


Tieni presente che i mattoni del muro di contenimento circolare devono arrivare a pari livello del suolo, quindi nel calcolare la profondità esatta da scavare devi considerare:
  • l'altezza dei laterali della piscina che hai scelto.
  • la misura dei mattoni (h) che costituiscono il muro di contenimento.
  • lo strato di sabbia di 1 cm che dovrai sistemare sul fondo.
  • la gettata di cemento di 6 cm per il massetto.

Esempio: piscina con laterali h 38 cm e mattoni h 11 cm, devi 
scavare una buca profonda 45 cm.



Inizia a scavare rimuovendo prima le zolle superficiali dopodiché scava dritto lungo il perimetro del cerchio (fino a raggiungere la giusta profondità) per creare le pareti della piscina/pozzo del fuoco.
Se la piscina che hai scelto, ha i laterali perfettamente  verticali, di tanto in tanto controlla con il filo a piombo la verticalità della buca.




Consigliato:
Istruzioni dettagliate e illustrate di questa guida le puoi consultare o scaricare Qui Gratis.
4. Prepara Il Fondo E Costruisci Il Muro Di Contenimento

Prepara la buca per la piscina / pozzo del fuoco. Il primo passo è quello di preparare il fondo della buca e poi costruire un muro circolare ignifugo di contenimento, necessario sia per adattare la piscina all'interno della buca, sia per essere utilizzata come braciere / pozzo del fuoco.

Una volta che la buca è stata scavata leviga il terreno con un rastrello e usa un livello per uniformare il fondo.




Per preparare adeguatamente il fondo: 

Riempire il fondo della buca con uno strato di 1 cm di sabbia silicea grana 2/5 mm. Usa una pala e il rastrello per rendere uniforme tutta la superficie. Ora devi fare la posa a secco della prima fila di mattoni, e un massetto di cemento refrattario alto 6 cm.



Per costruire il muro di contenimento:

Consigliamo di Applicare dei blocchi di mattoni refrattari a file sovrapposte.



Quindi parti da un punto laterale qualsiasi del fondo, e posiziona la prima fila di mattoni sopra la base di sabbia silicea. Tra un mattone e l'altro aggiungi con la cazzuola della malta refrattaria.

Una volta posata la prima fila circolare di mattoni, con un livello controlla che siano in orizzontale, e nel caso occorresse, battere ogni mattone con un martello di gomma.

Attendi il tempo necessario per far solidificare la malta nelle fughe, dopodichè, prepara una miscela di calcestruzzo refrattario e fai una gettata per creare un massetto di 6 cm. Con un rastrello cerca di distribuire bene il cemento per renderlo uniforme e livellato. La gettata, deve coprire quasi per metà la prima fila di mattoni precedentemente posati.


Le dosi stimate per la miscela sono: 90 kg cemento + acqua Q.B.

Tuttavia, per ulteriori informazioni sul corretto dosaggio di acqua per una gettata, ti suggeriamo di fare riferimento a questa guida.


N.B:
Il massetto dev'essere completamente asciutto e solido prima di iniziare la posa delle rimanenti file di mattoni, quindi lascia solidificare per il tempo necessario.
Una base livellata di cemento refrattario, è fondamentale per l'utilizzo idoneo del braciere una volta che la piscina sarà rimossa a fine estate.


Ora devi continuare con la posa delle rimanenti file circolari di mattoni.
Da adesso in poi i mattoni vanno posati in modo sfalsato rispetto alla fila sottostante.

Quindi stendere la malta sulla base superiore di ogni mattone e anche tra le fughe. Di tanto in tanto controlla con un livello se sono perfettamente orizzontali, e batti i mattoni con un martello di gomma se necessario.


Eventualmente rimuovi la malta in eccesso tra i blocchi. Continua a lavorare in questo modo fino a posare l'ultima fila che deve terminare a livello del suolo.

guida-gratis-PDF



Suggerimento:

potresti aver bisogno di una smerigliatrice angolare per tagliare i mattoni e chiudere correttamente a misura ogni fila
.
Inoltre, l'uso di quest'ultima, potrebbe essere indispensabile nell'eventualità di realizzare un patio in pietra esterno alla piscina.
A tal proposito; consulta gratis la guida completa.
 

Per creare un patio, potresti usare delle pietre naturali a mosaico, piastrelle in cotto o in cemento.




Per le istruzioni dettagliate sulla preparazione del fondo della piscina con le dimensioni già calcolate, per effettuare la posa di un muro di contenimento e su come realizzare un patio esterno a mosaico; consulta o scarica Qui Gratis la guida completa illustrata in PDF.

Scarica Gratis La Guida Completa Illustrata in PDF.

Svuotamento Pulizia e Manutenzione Mini Piscina / Pozzo Del Fuoco


Come sanificare e garantire una lunga vita alla mini piscina in PVC?

Anche una piscina in PVC interrata ha bisogno di un'adeguata pulizia e manutenzione, soprattutto se volete che tale piscina continui ad essere utilizzabile anche negli anni a venire.
Per prima cosa, ricorda che una piscina per bambini in PVC può essere terreno fertile per le zanzare. Quindi, sarebbe meglio drenare l'acqua tra un uso e l'altro.

Puoi usare un secchio per rimuovere quanta più acqua possibile. Il lavoro è alquanto semplice e poco faticoso visto che una piccola piscina per bambini contiene davvero poca acqua.
Se disponi di un aspirapolvere umido e secco, utilizzalo per prosciugare la piscina. A proposito, un aspirapolvere umido e secco è anche uno strumento super utile per pulire uno scarico intasato e funziona molto meglio rispetto all'utilizzo di detergenti chimici!

Se non vuoi svuotare la piscina ogni giorno, e mantenere l'acqua ugualmente pulita e disinfettata, allora segui queste 4 regole:

  1. Per igienizzare l'acqua della mini piscina puoi usare le stesse pasticche di cloro che vengono impiegate nelle grandi piscine attrezzate. Fai attenzione al giusto dosaggio che varia in base alla quantità d'acqua contenuta dalla piscina. Una dose eccessiva può essere dannosa per la pelle, e una dose scarsa sarebbe inutile per una corretta igiene. Per evitare di sbagliare, misura il ph e fai una stima dell'acqua versata nella piscina. Controlla sempre le istruzioni di dosaggio sulla confezione del cloro.
  2. Usare ogni giorno un retino da pesca per rimuovere fogliame e altri residui.
  3. Evita di far entrare i bambini in piscina con addosso oli e creme solari per non compromettere la qualità dell'acqua.
  4. Coprire la piscina con un telo.
Avvertenza:

se usi cloro o altre sostanze per la disinfezione, è importante che lo smaltimento avvenga alle condizioni previste dalla regolamentazione della provincia o della regione in cui vivi.

Inoltre, si consiglia di pulire e igienizzare la piscina in PVC quando viene rimossa a fine stagione, e ripetere la stessa operazione prima di usarla nuovamente. Anche quando all'apparenza può sembrare priva di sporcizia è comunque consigliabile pulire i laterali e il fondo della piscina strofinando una spugnetta abrasiva imbevuta con una soluzione di acqua e aceto, e terminare con un risciacquo solo con acqua.

All'inizio della stagione estiva, prima di collocare di nuovo la piscina al suo posto, assicurati che il pozzo del fuoco sia sgombro da residui di legna e dalla cenere rimasta, in modo da avere una superficie relativamente pulita e livellata.


Consigliato:

Abbiamo redatto il progetto completo in formato PDF. Nella guida sono incluse
 rappresentazioni illustrate e tabelle informative.
La guida è stata ispirata e formulata con istruzioni esclusive per la costruzione fai da te di una mini piscina interrata a doppio uso (pozzo del fuoco) in PVC + patio in pietra a mosaico.
Misura Piscina: Ø 183 x h 38 cm. 

Puoi consultare o scaricare Gratis Qui il PDF.

Guida Completa:

Come Installare In Giardino Una Mini Piscina Rotonda Interrata Per Bambini o Animali Domestici A Doppio Uso (pozzo del fuoco) misura 183 x 38 cm in PVC + patio mosaico.


Contenuto Del PDF:

  • Come costruire una piscina/pozzo del fuoco Ø 183 x h 38 cm, con rappresentazioni illustrate e misure precalcolate.
  • Come posare un patio esterno con pietra a mosaico, con rappresentazioni illustrate.
  • Attrezzi e utensili necessari.
  • I Materiali da scegliere e le quantità da adoperare per questo progetto.
  • Prezzo dei materiali e costo totale del progetto.
  • La disinfezione e la manutenzione.
  • Avvertenze varie.



Ci auguriamo che questa guida possa quantomeno ispirarti in un simile progetto per la stagione estiva!

Leggi anche: come costruire una vera canoa in cartone per bambini

Leggi anche: come costruire un generatore solare plug and play da campeggio

Esonero Di Responsabilità – Disclaimer. 

Stiamo solo condividendo un breve tutorial per poter realizzare da soli una mini piscina a doppio uso nel tentativo di utilizzare prodotti sicuri ed economici. Non siamo degli esperti. Questa guida è stata realizzata per scopi di intrattenimento. Non garantiamo la completezza, la sicurezza e l'affidabilità. Qualsiasi azione intrapresa sulle informazioni contenute in questo articolo è rigorosamente a tuo rischio e non saremo responsabili per eventuali danni o perdite. È responsabilità del lettore usare giudizio, attenzione e precauzioni.