mercoledì 29 ottobre 2014

Com'è Fatto Un Impianto Elettrico Residenziale?

Normalmente gli impianti elettrici domestici sono costituiti da un insieme di circuiti molto semplice. La sicurezza viene posta come elemento fondamentale. L'intero impianto è generalmente incassato nelle pareti. I cavi corrono in apposite guaine tubolari di plastica che collegano tra loro le scatole di derivazione, le prese, gli interruttori e i punti luce. Gli impianti devono essere modificati o installati solo da personale qualificato, ma una buona conduzione e un costante controllo dei servizi elettrici evita molti problemi.
caratteristiche-impianto-elettrico
Precauzioni: normalmente per impianti elettrici si considerano gli impianti di bassa tensione (BT), mentre per gli impianti di media (MT) e alta tensione (AT) si preferisce parlare di reti elettriche o sistemi elettrici. Per evitare che guasti e malfunzionamenti producano danni alle persone, devono essere installati appositi apparecchi di protezione, come gli interruttori magnetotermici, in alternativa devono essere usati sia il fusibile sia l'interruttore termico. Vi sono poi gli interruttori differenziali (noti come salvavita). Queste protezioni sono utili, oltre ad evitare la folgorazione delle persone, per prevenire l'innesco di incendi.
Ingresso Della Corrente Elettrica Nelle Abitazioni. 
La tensione utilizzata nelle abitazioni è monofase a 220 V (viene prelevata dalla linea trifase esterna). I due conduttori si definiscono "fase" (dove c'è tensione) e "neutro" (denominato usualmente "conduttore di ritorno"). I due conduttori sono intercettati dal contatore e dall'interruttore-limitatore il cui compito è quello di scattare se l'assorbimento di corrente supera quello stabilito per contratto. Appena dopo è installato l'interruttore differenziale (detto anche "salvavita") che scatta in caso di fuga di corrente. I due cavi, insieme a un terzo conduttore ("la terra") costituiscono il circuito elettrico interno. Il conduttore di terra serve per scaricare eventuali fughe di corrente da utilizzatori ("elettrodomestici") vari e convogliarli in una punta conficcata nel terreno.
caratteristiche-impianto-elettrico
Ingresso Della Corrente In Casa
Lo Sviluppo Dell'impianto elettrico.
Da una linea principale con conduttori (fase, neutro e terra) di rilevante sezione per sopportare forti correnti, vengono derivati altri conduttori (in apposite scatole di derivazione), che alimentano le prese, i comandi e altri servizi
sviluppo-di-un-impianto-elettrico-scheda-tecnica
Sviluppo Di Un Impianto Elettrico
I Circuiti D'illuminazione.
CIRCUITO CHIUSO: il "neutro" parte dall'interruttore generale e viene collegato al primo di una serie di attacchi a soffitto. Da questo si dirige al successivo. 
scheda-tecnica-circuito-elettrico-chiuso
Esempio di circuito elettrico chiuso.
CIRCUITO A SCATOLE DI DERIVAZIONE: il cavo principale alimenta le scatole di derivazione, da cui partono "neutro" e "terra" verso il lampadario mentre la "fase" giunge all'interruttore e poi alla lampada.
Esempio di circuito elettrico a scatole di derivazione.
Come Risparmiare Energia Elettrica?
Esistono diverse tecniche adatte a ridurre i consumi di energia elettrica. Uno degli esempi più comuni è dato dalla sostituzione delle lampadine ad incandescenza con quelle fluorescenti che emettono una quantità di energia luminosa diverse volte superiore alle prime a parità di energia consumata. Anche negli impianti di riscaldamento degli edifici ci sono accorgimenti più o meno semplici per risparmiare energia, come l'uso delle valvole termostatiche, l'uso di cronotermostati ed altri più impegnativi, come la sostituzione degli infissi obsoleti, delle caldaie vecchie con caldaie a condensazione, l'isolamento termico delle pareti. Vi sono poi provvedimenti atti ad incoraggiare l'acquisto di elettrodomestici a risparmio energetico, basati su detrazioni d'imposta:il risparmio per l'acquirente (in termini non solo energetici!) può essere interessante.
Ti Può Anche Interessare:
I Vari Impianti Termici - Schede Tecniche 
i-vari-generi-di-impianti-termici
CLICCA QUI

Impianto Elettrico In Giardino Fai-Da-Te 
come-realizzare-impianto-elettrico-in-giardino
CLICCA QUI

   ➥Come Installare Una Messa A Terra 
realizzare-una-messa-a-terra
CLICCA QUI


domenica 26 ottobre 2014

Per Applicare Un Isolante Termico Al Pavimento - Fai Da te.

I pavimenti vinilici, essendo privi delle fughe che solitamente si trovano tra le piastrelle, sono più facili da tenere puliti. Negli ultimi tempi, poi, sono in voga i pavimenti in resina, molto pratici e apprezzabili dal punto di vista estetico. Tuttavia, per rendere la casa ancor più confortevole, è buona cosa isolarli dal freddo con appositi materiali. Questa breve guida fai da te, vi indicherà un semplice sistema per effettuare la messa in opera di un isolante termico per il pavimento
rotolo-isolante-termico-sottopavimento
Come Isolare I Pavimenti

1)Per isolare dal freddo i pavimenti stendete su tutta la superficie gli appositi tappeti isolanti. Durante la messa in opera, indossate una mascherina.
come-stendere-tappeto-isolante-pavimento
1
 

2)Una volta posati i tappeti, potete effettuare una ulteriore copertura con pannelli di truciolare o legno compensato, per tenere ben fermi i tappeti.
bloccare-tappeto-isolante-pavomento
2
 

3)Dopo aver posato i pannelli in truciolare potete, eventualmente, stendere un pavimento vinilico continuo che è facilmente pulibile.
come-stendere-pavimento-vinilico
3
 

Ti Può Anche Interessare:
Come Isolare Le Pareti Estene 
CLICCA QUI

Come Risolvere Il Problema Dell'umidità In Casa 
CLICCA QUI


venerdì 24 ottobre 2014

Dinamica E Comparazione Dei Vari Impianti Di Riscaldamento

Funzionamento E Tipologie Dei Vari Impianti Di Riscaldamento:
Nei condomini l'impianto di riscaldamento è spesso costituito da un'unica caldaia che alimenta un circuito generale, più raramente da tanti circuiti singoli, ognuno con una propia caldaia. Nel primo caso i circuiti possono essere a due tubi o a un tubo. I circuiti a un tubo si prestano a essere trasformati in circuiti indipendenti, mentre per quelli a due tubi è più conveniente una centrale termica unica. In una villetta o in una casa monofamiliare normalmente la caldaia è singola, e in questo caso in genere è più semplice intervenire, anche perchè spesso il padrone di casa è in possesso dello schema costruttivo. Le spiegazioni a seguire vi permetteranno però di rendervi conto della relativa complessità degli impianti.
Schede Tecniche:
Funzionamento Di Un Impianto Di Riscaldamento A Monotubo 
impianto-riscaldamento-a-monotubo-distribuzione
CLICCA QUI
Funzionamento Di Un Impianto Di Riscaldamento A Sorgente 
impianto-riscaldamento-a-sorgente-dinamica
CLICCA QUI
Funzionamento Di Un Impianto Di Riscaldamento A Pioggia
impianto-riscaldamento-a-pioggia-dinamica
CLICCA QUI
Funzionamento Di Un Impianto Di Riscaldamento A Livello 
impianto-riscaldamento-a-livello-dinamica
CLICCA QUI
Ti Può Anche Interessare:

Come Restaurare Un Termosifone 
mettere-anuovo-un-termosifone
CLICCA QUI




Come Funziona Il Ciclo Di Un Impianto Di Riscaldamento A Sorgente.

Scheda Tecnica:
In un impianto di riscaldamento a sorgente, i corpi scaldanti vengono alimentati partendo dal basso, talvolta con l'aggiunta di una pompa di circolazione. Intervenire su impianti di questo tipo è prerogativa di tecnici specializzati, ma è sempre bene avere chiari i vari tipi di circuito, per rendersi conto dei possibili inconvenienti e da cosa potrebbe essere causato un malfunzionamento
scheda-tecnica-funzionamento-impianto-riscaldamento-a-sorgente
Impianto A Sorgente
Ti Può Anche Interessare:
Ciclo Impianto A Pioggia 

funzionamento-impianto-termico-a-pioggia
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Monotubo 
funzionamento-ciclo-impianto-termico-a-monotubo
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Livello 
funzionamento-ciclo-impianto-termico-a-livello
CLICCA QUI

Come Funziona Il Ciclo Di Un Impianto Di Riscaldamento A Monotubo.

Scheda Tecnica:
In un impianto a monotubo, dal tubo di mandata si diparte un "anello" da cui si staccano varie derivazioni che alimentano i singoli radiatori. Le case con più appartamenti dotate di questo impianto, possono passare all'impianto autonomo con una trasformazione relativamente semplice. Il sistema di distribuzione è formato da un'unica tubazione che conduce l'acqua calda ai vari corpi scaldanti contemporaneamente e la riporta poi alla caldaia. Questo tipo di impianto ha il vantaggio di consentire il risparmio sul costo delle tubazioni, ma anche uno svantaggio, perchè i corpi scaldanti non si riscaldano uniformemente.
scheda-tecnica-funzionamento-impianto-riscaldamento-monotubo
Impianto Monotubo
Ti Può Anche Interessare:
Ciclo Impianto A Livello 
scheda-tecnica-riscaldamento-a-livello
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Sorgente 
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Pioggia 
scheda-tecnica-ciclo-impianto-termico-a-pioggia
CLICCA QUI

Come Funziona Il Ciclo Di Un Impianto Di Riscaldamento A Pioggia.

Scheda Tecnica:
Gli Impianti termici a pioggia sono impianti che usufruiscono della circolazione naturale in assenza di circolatore elettrico. l'acqua calda che arriva dalla caldaia sale fino alla parte più alta dell'impianto, per poi scendere attraverso vari tubi che alimentano i radiatori e infine tornare alla caldaia per ricominciare il ciclo. Una vasca di espansione, o un polmone, compensano la variazione di volume dell'acqua conseguente al riscaldamento. 
funzionamento-impianto-riscaldamento-a-pioggia
Impianto A Pioggia
Ti Può Anche Interessare:
Ciclo Impianto A Monotubo  
funzione-sistema-riscaldamento-monotubo
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Livello 
ciclo-sistema-riscaldamento-a-livello
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Sorgente 
funzione-impianto-termico-a-sorgente
CLICCA QUI


Come Funziona Il Ciclo Di Un Impianto Di Riscaldamento A Livello.

Scheda Tecnica:
Negli impianti di riscaldamento di tipo a livello, la caldaia e i radiatori si trovano al medesimo livello, e l'alimentazione dei corpi scaldanti avviene dall'alto. Gli interventi su impianti di questa tipologia sono prerogativa di tecnici specializzati, ma è sempre bene avere chiari i vari tipi di circuito, per rendersi conto delle possibili cause di malfunzionamento. Per questo motivo è consigliato rivolgersi agli specialisti più adatti. 
scheda-tecnica-funzionamento-impianto-riscaldamento-a-livello
Impianto A Livello
Ti Può Anche Interessare:
Ciclo Impianto A Sorgente 
ciclo-riscaldamento-a-sorgente
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Pioggia 
funzionamento-impianto-riscaldamento-a-pioggia
CLICCA QUI

Ciclo Impianto A Monotubo 
scheda-tecnica-funzione-ciclo-impianto-termico-a-monotubo
CLICCA QUI

martedì 21 ottobre 2014

Guida - Come Fare Da Soli Un Impianto Elettrico Interrato In Giardino .

Fornire un giardino di una buona illuminazione notturna permette di fruirne in modo più ampio e piacevole. L'illuminazione è soprattutto un elemento di maggiore sicurezza, sia per chi utilizza il giardino e cammina per i vialetti, sia per scoraggiare eventuali malintenzionati che non possono più sfruttare l'oscuritàPer pianificare attentamente la collocazione dell'impianto di illuminazione da giardino, conviene separare idealmente le zone di passaggio delle persone dalle zone che andranno illuminate per valorizzare la bellezza dell'insieme. Le lampade per i passaggi possono essere di tipo fisso, mentre è utile che quelle per il giardino siano rimovibili in modo da poterle collocare nei punti più adeguati, a seconda della stagione. Nei passaggi, utilizzate lampade a proiezione diffusa mentre per illuminare piante e aiuole potete utilizzare quelle a luce concentrata (come proiettori, faretti, ecc.). Vediamo in questa mini Guida fai da te, cosa fare per realizzare un impianto elettrico interrato per illuminare il giardino
lampade-illuminazione-giardino
Come Realizzare Un Impianto Elettrico Interrato In Giardino
1)Fate uno scavo profondo 25 cm e collocatevi dei tubi di polietilene al cui interno dovete inserire i cavi (isolati) che costituiscono l'impianto. 


come-fare-scavi-impianto-elettrico-giardino
1
2)Le lampade saranno alimentate da derivazioni che fuoriescono dal terreno e si inseriscono nel palo di sostegno della lampada
come-installare-derivazioni-interrate
2
3)Sono disponibili in commercio impianti che si possono collocare sul terreno già predisposti per le derivazioni, e opportunamente studiati per quest'uso. 
impianti-collocabili-terreno-predisposti-per-derivazioni
3

4)Inserite le lampadine e i diffusori, scelti secondo il vostro gusto e le vostre necessità nell'ampia gamma in commercio. 
scelta-lampade-per-giardino
4

5)Per evitare pericoli, è bene che il circuito di illuminazione, funzioni a bassa tensione tramite un apposito trasformatore
evitare-pericoli-circuito-illuminazione-giardino
5

Ti Può Anche Interessare:
Come Installare Una Messa A Terra 
realizzare-messa-a-terra
CLICCA QUI
 
 Come Installare Un Faretto A Parete 
montare-faretto-a-parete
CLICCA QUI